01.29.2021
Native

5 motivi per cui le PMI dovrebbero passare al native advertising

Woman wearing glasses looking at laptop

Per le piccole e medie imprese è fondamentale ottenere un buon rendimento dagli annunci: è importante che il tuo messaggio venga visto anche se non hai un budget altissimo a disposizione.

Questa è la ragione per cui molti brand utilizzano annunci a pagamento sui social o display standard. Anche se sono entrambe opzioni valide, non sempre consentono di utilizzare al meglio il budget o di inserire le tue campagne all'interno del miglior contesto possibile. È qui che entra in gioco il native advertising.

Ecco i 5 motivi principali per cui il native advertising è un'ottima alternativa per la tua attività, in quanto ti aiuta a lanciare campagne innovative in un'ampia varietà di formati e ti consente di raggiungere i tuoi obiettivi commerciali.
 

1. Gli annunci native offrono performance migliori

Probabilmente l'aspetto più importante per chiunque gestisca una campagna è la sua efficacia. Il native advertising è noto per ottenere percentuali di click-through 8 volte superiori fonte: Verizon Media, “Redefining Native Study 2018”, Francia, Germania e Regno Unito).

Con un aumento medio del coinvolgimento del 63% e un incremento dell'intenzione di acquisto del 27%, il native advertising continua a essere efficace anche dopo il clic.

Tuttavia, per le PMI il coinvolgimento e le associazioni positive per il brand sono molto importanti, perché si tratta di preparare al meglio la pubblicità in modo da avere successo con le campagne presenti e quelle future.

Redefining Native Infographic

 

2. Le persone visualizzano gli annunci nel modo che preferiscono

Gli utenti vogliono un'esperienza fluida. Di certo non abbiamo tempo per finestre pop-up o annunci invadenti che coprono l'articolo che stiamo cercando di leggere. Di fatto, risulta che il 79% delle persone vuole vedere annunci che si integrano con la pagina. Gli annunci native sono meno invadenti e si integrano più facilmente rispetto al display advertising tradizionale, sia sui dispositivi mobili sia su desktop.

E visto che parliamo di formati che funzionano, è importante ricordare che l'uso degli ad blocker è in aumento, il che influisce soprattutto sugli annunci digitali più tradizionali, e non sui formati native. In Germania, li utilizzano 16 milioni di persone, nel Regno Unito 11 milioni e in Francia si arriva addirittura a 19 milioni (fonte: Verizon Media, “Redefining Native Study 2018”, Francia, Germania e Regno Unito; Warc, Videodesign 2018). Queste cifre rappresentano un enorme volume di impression perse, con cui sarebbe stato possibile coinvolgere potenziali clienti. Per fortuna, il native advertising non ha questi problemi e non ti farà perdere neanche un'impression.
 

 

3. Il pubblico giusto al momento giusto

Proprio come per gli altri annunci che avrai sicuramente già provato, puoi definire il target in base a codice postale, sesso, età e interessi, in modo da rivolgerti al tuo cliente ideale. Così facendo risparmi tempo e altre risorse preziose da investire nella crescita della tua attività.

Un aspetto particolarmente utile per le aziende di piccole dimensioni è che i nostri algoritmi sono in grado di gestire la selezione di pubblico e il targeting. Questa è un'ottima soluzione per le aziende che non conoscono appieno l'entità del proprio pubblico o che vogliono ampliare la loro copertura.

Gli algoritmi possono scegliere i segmenti di pubblico con un rendimento migliore e proporre i tuoi annunci al momento giusto e nel contesto più adeguato, senza alcun intervento da parte tua.
 

Native ad perception vs. MPU banner

Native ad perception vs MPU banner
 

 

4. Paghi solo per i clic e hai tutto sotto controllo

Molti credono ancora che il native advertising sia caro o non accessibile per chi ha budget ridotti, ma non è assolutamente vero. L'offerta native di Verizon Media, ad esempio, parte da 10 € al giorno e ti consente di comprare clic dopo clic, riducendo i costi totali.

Inoltre, non c'è neanche il rischio che le tue campagne esauriscano il budget disponibile: puoi fissare un limite massimo per la campagna o dei limiti giornalieri per la spesa pubblicitaria, tenendo così tutto sotto controllo.
 

 

5. Gli annunci native ispirano fiducia

Tutti noi abbiamo visto titoli di annunci che non funzionavano o che erano completamente inappropriati per il contesto del sito. Assicurati di parlare nel modo giusto ai tuoi utenti e che le tue campagne siano in un ambiente sicuro per il brand e che migliorino la tua reputazione.

Quasi la metà dei consumatori associa il contesto in cui vengono pubblicati gli annunci ai valori del brand. Con l'offerta di native advertising di Verizon Media hai la garanzia che il tuo brand comparirà solo in ambienti di qualità, in modo da massimizzare la fiducia e le associazioni positive con il brand.

La prova? Verizon Media ha notato che il 78% degli utenti associa i suoi canali a un sentimento di fiducia, mentre il 70% delle persone associa gli annunci banner alle fake news.

Dalle performance degli annunci fino allo sviluppo della percezione del brand, esistono motivi importanti per cui il native è un'ottima scelta per le piccole e medie imprese che cercano di ampliare il proprio pubblico e far crescere i profitti.

Vuoi approfondire questo argomento? Per scoprire in che modo la tua azienda può trarre profitto dal native advertising e come iniziare a utilizzarlo, puoi contattare il team di Verizon Media all'indirizzo email . emea.smb.sales@verizonmedia.com.

  • Advertise with us
  • Find the right advertising solutions for your business.
  • Join us
  • Spend every day connecting people with the things they love.
  • Follow us
© 2021 Verizon Media. All Rights Reserved